Prepara il tuo appuntamento

Al momento della prenotazione del vostro appuntamento, l’operatore telefonico vi darà informazioni sull’orario e sulla sede della visita. E’ bene arrivare preparati al proprio appuntamento, e vi consigliamo di seguire le indicazioni qui di seguito al fine di massimizzare il tempo utile per la discussione del vostro caso e per il chiarimento di eventuali dubbi: 

  • Portate con voi gli esami che potreste avere già eseguito a Verona o in altra sede per il vostro problema (film radiologici, CD, esami del sangue), portate anche eventuali relazioni di altre visite precedentemente fatte.
  • Scrivete tutti i sintomi che lamentate, compresi quelli che non vi sembrano correlati alla malattia pancreatica per la quale avete richiesto l’appuntamento.
  • Scrivete le informazioni chiave sulla vostra storia clinica (malattie precedenti, ricoveri ospedalieri, interventi chirurgici) – Scrivete la lista dei farmaci che state assumendo, con i relativi dosaggi.
  • Portate con voi un familiare o una persona cara: potrebbe essere infatti difficile, anche per cause emotive, comprendere a pieno tutte le informazioni fornite durante una visita. Un accompagnatore potrebbe aiutarvi a chiarire alcuni dubbi o a ricordare qualcosa che vi sia sfuggito.
  • Preparate una lista di domande che desiderate porre al Medico. Durante l’appuntamento è infatti molto comune dimenticare di chiedere qualcosa!  

Annotate tutte le informazioni a noi utili su un apposito modulo che potete scaricare e stampare cliccando qui. Portatelo con voi all’appuntamento. 

Durante la visita il Medico rivedrà insieme a voi il modulo di raccolta informazioni (se lo avete compilato) e, se necessario, farà delle domande per approfondire dei punti di particolare interesse. Se non avete con voi il modulo, il Medico raccoglierà le medesime informazioni a voce. Saranno poi analizzate tutte le indagini radiologiche e di laboratorio, e verrà fatto l’esame obiettivo. Il Medico discuterà con voi della vostra malattia, e vi informerà su come è più opportuno procedere per completare la diagnosi o per pianificare il successivo iter di terapie. Sebbene ogni caso clinico sia unico, elenchiamo le situazioni più comuni:  

  • Procedere direttamente a un intervento chirurgico. Verrà compilato un modulo di ricovero ordinario, sarà attribuita una classe di priorità e il paziente inserito in lista d’attesa. Se dovessero essere necessari esami preoperatori aggiuntivi verrà aperta una cartella di pre-ricovero presso il nostro Day Hospital.
  • Eseguire delle indagini aggiuntive a scopo di approfondimento diagnostico. Tali indagini possono essere radiologiche (TAC, Risonanza Magnetica, Ecografia con mezzo di contrasto), endoscopiche (ecoendoscopia con biopsia), o interventistiche (agoaspirato percutaneo ecoguidato), e vengono eseguite presso la nostra struttura in regime di day hospital, in base ai pacchetti di ambulatorio integrato diagnostico (AMID) aziendali dedicati alla patologia pancreatica. Il caso verrà poi rivalutato alla luce dei risultati.
  • Essere riferiti a un altro Specialista (ad esempio un Oncologo, un Radioterapista, un Gastroenterologo) nel caso la malattia non fosse di pertinenza, anche solo temporaneamente, del Chirurgo.
  • Essere inseriti in un protocollo di sorveglianza radiologica. Alcune malattie del pancreas (specialmente particolari forme di neoplasie cistiche) non necessitano di intervento chirurgico alla diagnosi e possono essere osservate nel tempo. 

Se le opzioni diagnostiche e/o terapeutiche non fossero chiare, il caso clinico potrebbe essere discusso collegialmente al meeting multidisciplinare dell’Istituto del Pancreas, che si svolge ogni Giovedì.  

Sentitevi comunque liberi in qualsiasi momento della visita di chiedere altre informazioni o chiarimenti. Alla fine del colloquio esponete tutte le domande che avete preparato.